Quote e contributi

Iscrivendoti o rinnovando l’iscrizione con un versamento di 100 euro puoi aiutarci a sostenere migliorare in modo significativo la possibilità di continuare a sostenere i servizi che la Clinica Oculistica dell’Università degli Studi di Milano, ASST Santi Carlo e Paolo (ex Ospedale San Paolo), mette a sostegno alle persone con disabilità visiva.
Per quote associative e donazioni:
Bonifico a MPS: IBAN IT67Z0103001656000002176429
Intestati ad Associazione Retinitis Onlus

Modulo d’iscrizione Pieghevole donazioni STAMPA da compilare e inviare a:
Low Vision Research Center Retinitis
via Giovanni da Procida, 6
20149 Milano
Tel. 335 6562576

Col pagamento della quota associativa annua l’associato:
• con una prescrizione del Centro Ipovisione “Dr.ssa Chiara Pierrottet”, può ricevere il trattamento di foto-stimolazione e/o di elettrostimolazione gratuito per una settimana
• partecipare ai corsi di aggiornamento dell’Associazione presso l’ASST Santi Carlo e Paolo

5×1000.
Destina il 5 per 1000 della tua IRPEF all’Associazione Retinitis ONLUS, firmando sotto la voce “Sostegno delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale…” e scrivendo il nostro Codice Fiscale 97460750157 nell’apposito riquadro dei modelli “730″ e “Unico” o della scheda inclusa nel modello CUD.

Benefici fiscali per le persone fisiche

DEDUCIBILITÀ
Rif.: art. 14, decreto legge n. 35/2005 (conv. dalla legge 80/2005)
Le liberalità in denaro o in natura erogate dalle persone fisiche in favore delle Onlus sono deducibili fino al 10% del reddito complessivo dichiarato e comunque non oltre 70.000 EUR/anno.

DETRAIBILITÀ
Rif.: art. 15, comma 1.1, d. P.R. 971/86
Le erogazioni liberali in denaro per un importo non superiore a 2.065,83 EUR (4 milioni di lire) a favore delle Onlus consentono una detrazione dell’imposta lorda pari al 24% (per l’anno 2013) e pari al 26% (a decorrere dall’anno 2014) della donazione effettuata.

Benefici fiscali per le Aziende

DEDUCIBILITÀ
Rif.: art. 14, decreto legge n. 35/2005
Le liberalità in denaro o in natura erogate da enti soggetti all’imposta sulle società in favore delle Onlus sono deducibili fino al 10% del reddito complessivo e comunque non oltre 70.000 EUR/anno.
Dedurre dal reddito le donazioni, in denaro o in natura, per un importo non superiore al 10% del reddito complessivo dichiarato e comunque nella misura massima di 70.000,00 euro annui (art. 14, comma 1 del D. L. 35/05 convertito in legge n. 80 del 14/05/2005).

DETRAIBILITÀ
Rif.: art. 100, comma 2, lettera h) d.P.R. 917/86
Sono deducibili le erogazioni liberali in denaro, per un importo non superiore a 2.065,83 EUR o al 2% del reddito d’impresa dichiarato, a favore delle Onlus.

N.B.
Le agevolazioni fiscali non sono cumulabili tra loro. Le donazioni in contanti non rientrano in alcuna agevolazione.
Tali erogazioni (deducibili o detraibili) devono essere effettuate mediante versamento postale o bancario, ovvero mediante carte di debito, carte di credito, carte prepagate, assegni bancari e circolari.