Grazie

Un sincero grazie ai sostenitori di per averci destinato il loro 5 x 1000! Senza il quale non sarebbe possibile attuare i progetti che Retinitis ha in corso per i prossimi due anni:

 ricerca e sviluppo:
collaborazione, finalizzata allo studio di un neuro-modulatore a micro-corrente potenziato, tra la Clinica Oculistica dell’Università degli Studi di Milano – Ospedale San Paolo (Centro Distrofie Retiniche, Centro Ipovisione e Riabilitazione Visiva, Facoltà di Bio-Chimica) e Retinitis per la parte scientifica, una società italiana ed una americana per la parte tecnica ed eventuale realizzazione dell’apparecchio.

valutazione di una nuova terapia riabilitativa per la Retinite Pigmentosa, la Degenerazione Maculare e la Malattia di Stargardt.

sostegno con borse di studio a giovani medici ricercatori affinché mantengano il loro impegno sulle possibili terapie a favore delle retinopatie in genere.

Borse di studio anche a giovani volontari qualificati nell’assistenza a pazienti ciechi che hanno ricevuto una protesi retinica, con o senza il supporto di OrCam.

informazione e aggiornamento negli ultimi mesi il mondo tecnologico ha realizzato diverse soluzioni per migliorare l’autonomia delle persone con difficoltà visive, dalla realtà aumentata agli O.C.R. portatili o fruibili tramite smartphone. Gli esperti dell’Associazione ne stanno valutando le potenzialità.

L’Associazione, in collaborazione con la Clinica Oculistica dell’Ospedale San Paolo, sta valutando la possibilità di organizzare un evento, entro la prima metà del prossimo anno, per presentare i risultati ottenuti con le nuove tecnologie.

 

Ancora un sentito grazie a tutti i sostenitori dell’Associazione che ci consentono di adempiere al nostro scopo sociale, che ricordiamo essere:

 Assistere le persone ipovedenti attraverso un servizio di ipovisione con annessa ausilio teca presso l’ospedale San Paolo di Milano offrendo loro, oltre che un programma completo di riabilitazione visiva, l’assistenza per le forniture protesiche presenti nel Nomenclatore Tariffario.

 Aggiornarsi costantemente sulla conoscenza delle nuove strategie per la riabilitazione visiva e sugli ausili ad alta tecnologia che, dopo una serie di accertamenti sulla loro efficacia e funzionalità, vengono messi liberamente (per prove dirette) a disposizione di tutti i soggetti ipovedenti che ne facciano richiesta ed in particolare di coloro che sono affetti da degenerazione maculare senile e da retinite pigmentosa:

Svolgere un’opera di informazione e sensibilizzazione sui problemi e le possibili soluzioni disponibili per i soggetti ipovedenti con corsi mensili gratuiti presso le aule didattiche dell’Ospedale San Paolo, attività svolta dagli esperti dell’Associazione, che viene offerta anche agli oculisti e ai vari operatori del settore interessati.

Collaborare con enti pubblici, università e realtà operative ed economiche nel settore scientifico- sanitario, mettendo a disposizione un framework per la condivisione di informazioni agli studenti universitari relative a nuovi ausili e strumenti per dare loro la possibilità di frequentare i corsi in completa autonomia.

Il Presidente,
Dr. Gaetano Savaresi