Ausili elettronici

Gli ausili elettronici per la degenerazione maculare

Funzione principale: ingrandire le immagini in condizioni di contrasto, luminosità e postura ottimali.

Videoingranditori fissi:

I videoingranditori fissi sono apparecchi a circuito chiuso costituiti da uno schermo, una telecamera, un’ottica dotata di zoom ed un leggio scorrevole con movimenti a X e Y. Sono facili da usare sia in lettura che in scrittura anche se, data la grande quantità di apparecchi in commercio, sarebbe bene che sia il responsabile del centro di riabilitazione visiva a consigliarvi quello più adatto alla vostra patologia ed al tipo di attività che vorrete svolgere. Ricordatevi che per regolamento siete voi a dover scegliere la ditta fornitrice, che è obbligata ad attenersi alla prescrizione del medico e perciò potete rifiutarvi di ritirare un apparecchio del quale non sapete nulla. Oggi gli aventi diritto (pazienti ai quali è stata riconosciuta l’invalidità civile per gravi problemi visivi) possono avere un videoingranditore fisso a colori e con autofocus senza nessun costo aggiuntivo di spesa.

Videoingranditori portatili:

I videoingranditori portatili sono ingranditori elettronici che possono essere anche tenuti in una tasca oppure in una borsetta di piccole dimensioni. Sono dotati di batterie al litio di grande durata, a ricarica veloce e perciò utilissimi per chi si reca in uffici, banche, supermercati, ecc.. Il limite può essere rappresentato dallo schermo piccolo (da 3,5 a 7″) e dagli ingrandimenti (da 3 a 14x). Anche questi videoingranditori sono erogati gratuitamente dal Servizio Sanitario Nazionale per gli aventi diritto.

Videoingranditori trasportabili:

I videoingranditori trasportabili sono ingranditori elettronici facilmente trasportabili da un posto all’altro. Si differenziano dai portatili in quanto non sono dotati di batteria e perciò richiedono un collegamento diretto o indiretto ad una fonte elettrica. Generalmente sono consigliati per chi deve leggere e scrivere in postazioni diverse ma dotate della possibilità di allacciarsi alla rete elettrica. Rispetto ai videoingranditori portatili, a parità di prestazioni, sono meno costosi e leggermente più complicati da utilizzare per via dei necessari collegamenti che devono essere eseguiti.

Videoingranditori flessibili:

I videoingranditori flessibili stanno gradatamente prendendo il posto dei videoingranditori fissi, rispetto ai quali presentano molte più possibilità come la telecamera rotante che consente di osservare oggetti lontani (es. la lavagna), vicini (es. il giornale, un libro o un quaderno) e la modalità a specchio (es. per la donna che si vuole truccare, per l’applicazione di lenti a contatto oppure per la pulizia della protesi oculare). Questo tipo di videoingranditori può essere prescritto agli aventi diritto per riconducibilità al videoingranditore fisso.